martedì 11 dicembre 2012

Anteprima + Recensione: "Reflected In You" di Sylvia Day

Il secondo capitolo della serie Crossfire di Sylvia Day è già stato pubblicato in America e Regno Unito finendo tra i primi nella classifica dei bestseller del New York Times.
Per la versione italiana si dovrà aspettare febbraio 2013, ma nel frattempo io ho letto per voi quella americana, uscita ad ottobre.


Titolo: Reflected in You (Crossfire Novel #2)
Autore: Sylvia Day
Casa Editrice: Berkley
Pagine: 432
Prezzo: 15,00$
Data di uscita: 23 Ottobre 2012 (USA)



Trama tradotta da me
Gideon Cross. 
Per quanto bello e perfetto fosse all'esterno egli era danneggiato e tormentato al suo interno. 
Lui era una luce, una fiamma ardente che mi ha incantato con il più oscuro dei piaceri. Non riuscivo a stargli lontano, non volevo farlo. Lui era la mia dipendenza... ogni mio desiderio... Lui era mio.
Il mio passato è stato tanto violento quanto il suo, ed io ero come danneggiata. Non l'avevamo mai affrontato. Era troppo difficile, troppo doloroso... tranne quando era perfetto. 
Quei momenti di desiderio ardente e disperato amore erano la follia più squisita.
Eravamo legati dalle nostre necessità. E la nostra passione ci ha portati oltre i nostri limiti sino al più dolce, più acuto margine di ossessione...


La mia recensione IN ANTEPRIMA
**ATTENZIONE** Può contenere spoiler

Dal momento che, se un libro mi cattura indipendentemente dalla sua bellezza o meno, non riesco a farne a meno di saperne di più e se di questo libro appunto ne è già uscito un seguito, io devo per forza di cose prenderlo in mano e leggerlo.
E ora che so che questo secondo libro è finito ma che dopo di esso ce n'è un ulteriore terzo, sono rimasta con un pugno di mosche in mano.
Della serie, voglio sapere come va a finire questo tira e molla tra Gideon ed Eva! Anche se, riflettendoci un pò su, la risposta vien naturale. C'è sempre un lieto fine in queste saghe romantiche. A meno che, Sylvia Day non faccia eccezione e ci dia un finale all'insegna del "No, ma perchè è andata a finire così?".
Ma da quanto si può leggere sul suo sito ufficiale, anche se lei non ha ancora terminato di scrivere il terzo capitolo, si può intuire che lei stessa voglia dare un happy ending a questa storia, anche se non si sa quanto tempo ci vorrà. Difatti scrive anche che potrebbe esserci un quarto libro.
Già si dovrà penare fino a maggio 2013 per "Entwined with You", se poi ci sarà il quarto capitolo chissà quando ne vedremo la fine!
è un pò come nel cinema: quando decidono di fare la trasposizione su grande schermo di una saga di libri e l'ultimo di essi lo dividono in due parti e li fanno uscire l'uno a distanza di un anno o più dall'altro.
Comunque, per quanto riguarda "Reflected in You" posso dire che è leggermente migliore del precedente.
Sarà anche perche la lettura in lingua originale mi ha fatto quasi perdere una parte di quelle scene hot che tanto sono descritte nel primo.

Gideon è sempre più ossessionato da Eva la quale non perde occasione di fare la guastafeste ogni qualvolta lui non la rende partecipe dei suoi "piani".
Ma d'altronde si sa che ci troviamo davanti ad un maniaco del controllo (sembra che di questi tempi vada di moda scrivere di questi personaggi) che fa di tutto per tenere all'oscuro e al sicuro la donna che ama, anche se per lui non è ancora tempo di usare la parola amare.
Lei, di contro, invece non fa altro che sciorinare "I love you" come fossero caramelle, ottenendo solo un bacio appassionato in cambio.
Un attimo li vediamo belli e spensierati sulla spiaggia, e due pagine dopo troviamo lei super incavolata venendo a sapere che lui, per quale strano motivo, si è fatto vedere e fotografare in pubblico con la sua ex Corinne "capelli bruni".
E allora per vendicarci noi andiamo a baciare il nostro ex rockettaro Brett Kline.
Questo libro è tutto un tira e molla sino all'ultima pagina, dove finalmente quella simpaticona di Eva viene ai nodi col pettine e trova le risposte a tutte (o quasi) le domande che si era fatta per tutto il tempo.
Peccato però che di un personaggio chiave come Nathan Barker (fratellastro di lei) se ne parli poco, anche se in questo libro ha avuto un ruolo non indifferente, ma sempre nell'ombra, sulle scelte dei protagonisti. Avrei voluto sentirlo parlare, ed invece ci dobbiamo accontentare solo di un'immagine muta di passaggio.
La madre di lei, in questo secondo capitolo si ridimensiona un pò, diventa più "madre" e fa esattamente quel che ci si aspetta da una persona che ricopre questo ruolo.
La madre di lui, invece ed infine, oddio si salvi chi può! Chi mai si sarebbe aspettato che mandasse a quel paese senza mezzi termini la povera Eva dopo che nel loro primo incontro nel primo libro la prima aveva accolto a braccia aperte la seconda con tanto di sorrisi e bacetti?! Suppongo verranno allo scontro ancora in seguito.
Tutto sommato, dal momento che di una saga ci si aspetta che il capitolo a venire sia migliore di quello precedente, posso dire che è abbastanza passabile.
Nel terzo mi aspetto fuoco e fiamme da parte di Corinne, che in questo libro ha avuto un ruolo piuttosto marginale.
Dai che mancano solo sei mesi!!
Nel frattempo, tra due mesi uscirà la traduzione italiana di questo libro, e allora mi appresterò ad una seconda lettura per recuperare tutte quelle descrizioni del corpo umano che mi sono persa durante la lettura in inglese ;)

Il mio voto




Booktrailer internazionale




L'autrice

Sylvia Day, numero uno in testa alle classifiche del "New York Times" e autrice numero uno di bestseller internazionali con oltre una dozzina di romanzi vincitori di premi, tradotti in più di tre dozzine di paesi. È stata nominata per il Goodreads Choice Award come migliore autrice e i suoi lavori sono stati insigniti dell'Amazon's Best of the Year in Romance. Ha vinto il RT Book Reviews Reviewers' Choice Award ed è stata nominata due volte per miglior scrittrice di romanzi per il prestigioso premio americano RITA.

Nessun commento:

Posta un commento